GEA di Di Miceli Dario
Contrada Ramalia - Favara, Agrigento, Favara, Sicilia Italia
Tel: 0922 33650
Home Progetto Shop Territorio Filiera corta Fiere ed eventi Contatti

Accedi

carrellopolizzi

Carrello

Territorio Sapori a KmZero

Territorio Sapori a KmZero

Territorio

Adagiata su un dolce declivio a ridosso di un sistema collinare a tre punte, sorge Favara. Il suo nome trae origine dall'arabo Rohal-Fewwar, termine che significa “polla d’acqua, abbondanza d’acqua”, che col tempo si tramutò in Fabaria e poi in Favara. La prima testimonianza umana si ha grazie ad alcuni ritrovamenti di ceramica in una grotta di contrada Ticchiara, risalenti al periodo 2400-1900 a.C. Il territorio fu interessato dalla dominazione greca (VI-III sec. a.C.) con la presenza, presso il monte Caltafaraci, di una città fortificata con valore strategico-militare. Il periodo di dominazione musulmana è testimoniato dall’insediamento di Contrada Saraceno. La città si sviluppò in seguito attorno al Castello Chiaramontano costruito sopra uno sperone di roccia. I Chiaramonte e, successivamente altre nobili famiglie, determinarono la definitiva trasformazione di Favara da borgo agricolo a vera e propria cittadina.
Favara (AG): Città a vocazione agricola

Attualmente l'economia della città è basata principalmente sull'agricoltura e sull'artigianato. Le principali colture di Favara sono vigneti, uliveti e mandorleti. Molte invece sono le piccole e medie aziende artigiane, sparse sia nel tessuto urbano della città che nell'area di sviluppo industriale (A.S.I.) Favara-Aragona di contrada S. Benedetto che ricade oltre che nel territorio comunale di Favara anche nel territorio di Aragona e in minima parte anche nel territorio di Agrigento.

Percorsi eno-gastronomici e feste

Una delle feste più rinomate e sentite della cittadina di Favara è sicuramente la tradizionale festa di S. Giuseppe. Nonostante questo santo non sia il patrono del paese, a lui i favaresi riservano una grande devozione. Oltre ai consueti riti del 19 marzo, San Giuseppe viene nuovamente festeggiato tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Altra festa particolarmente nota è la Sagra dell’Agnello Pasquale. Durante il periodo pasquale, nel paese di Favara si svolge una vera e propria sagra in cui il dolce dell’agnello pasquale viene apprezzato non solo per il suo gusto, ma anche per le ricche decorazioni che lo rendono bello da vedere. Altro dolce rinomato di Favara è quello creato dai pasticceri Francesco Butticè e Vincenzo Albergamo, la famosa Pasta Elena: con pandispagna, crema di ricotta e mandorle tostate, dedicato alla Regina d’Italia in visita nell'agrigentino. Nel campo della gastronomia favarese è infine molto conosciuto ed apprezzato il "chichireddu", ossia un tipo di pane dalla forma a ferro di cavallo; a base di semola di grano duro, è prodotto in pezzature da 500 grammi, ha una lunghezza di circa 30 cm ed un’altezza di 7–8 cm. Una volta cotto, è in grado di mantenersi croccante e buono da mangiare più a lungo del pane tradizionale.

Altri territori coinvolti: Mussomeli (CL)

Mussomeli sorge in una zona collinare interna, a est del fiume Platani, nella Sicilia centrale, posta a 765 metri s.l.m. Dista 53 km da Agrigento, 58 km da Caltanissetta, 99 km da Enna, 199 km da Ragusa. Si presume che il territorio di Mussomeli sia stato abitato fin dall'epoca preellenica (prima del 1500 a.C.) dai Sicani e dai Siculi, attratti dalla sicurezza offerta dalla conformazione del territorio e dalla fertilità della terra. Ciò è testimoniato da numerose zone archeologiche nelle vicinanze del paese. Qualche migliaio di anni dopo, i Romani scelsero queste terre anche perché svolgeva durante le guerre un ruolo di raccordo tra il centro Sicilia e le coste. Nel 1370 Manfredi di Chiaramonte inaugurò il Castello Manfredonico Chiaramontano di stile gotico-normanno, costruito su una precedente fortezza araba, che si innalza su una rupe fino a 778 metri: "Il nido D'Aquila". Perdersi tra i vicoli, i cortili, gli scorci mozzafiato della città è divino e lasciarsi catturare dal fascino di un borgo fiabesco, dalle suggestioni della sua fantastica storia, cultura e gastronomia, è un piacere..

Iscriviti alla nostra newsletter e ottieni informazioni sulle migliori offerte.

Loading
Iscrizione newsletter in Corso...
Qualche domanda? Chiamaci:0922 33650

Tutti i giorni dalle 09:30 alle 19:00

Raggiungi le nostre aziende
La tua opinione è importante per noi Contattaci Online

ASSESSORATO DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA
Dipartimento regionale dell'agricoltura Regione Sicilia
REG. UE 1305/2013 programma di sviluppo rurale 2014-2020 - Misura 16: Cooperazione: Sottomisura: 16.4 PSR - Sostegno alla cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale. per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali di sostegno ad attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali.

© 2019 GEA di Di Miceli Dario - P.I. 06509780828
carte di credito carte di credito carte di credito carte di credito